HomeAttivitàGenerale

Sezione in allestimento

Perché il Dipartimento Internazionale di Legambiente?
"Pensare globalmente, agire localmente": forte radicamento sul territorio e nel nostro paese, senza dimenticare che le questioni ambientali devono essere considerate anche nella loro "globalità", grazie a questa convinzione nasceva il dipartimento Internazionale di Legambiente.

La storia ci ha dato ragione e i temi che si sono andati affermando da Seattle in poi hanno rappresentato una sorta di spartiacque, con il quale tutte le realtà associative che hanno il proposito di rendere migliore il mondo in cui viviamo devono confrontarsi, pena l'essere relegati nel 'ridotto' della testimonianza.

Il lavoro svolto da Legambiente nel movimento ha avuto il merito di inserire le questioni ambientali fra i temi discussi, grazie ad un ambientalismo vivo, capace di confronto con realtà e culture profondamente diverse fra loro; un ambientalismo che allo stesso tempo non può e non vuole prescindere dall'affrontare questioni come la giustizia, i diritti, la povertà e l'attuale modello di globalizzazione, ritagliato solo sul profitto e sul potere economico.

L'obiettivo, ambizioso e difficile, che vuole perseguire il dipartimento Internazionale all'interno di Legambiente, è quello di favorire, grazie ad un dialogo continuo con il movimento internazionale, idee sempre nuove ed attuali, da tradurre in pratica sia fuori sia dentro i nostri confini.

“Agire insieme oltre i confini”, ovvero il protagonismo delle comunità locali

La cooperazione internazionale, la rete di rapporti con le altre associazioni, l'osservatorio sul Mediterraneo, i progetti, il fronte europeo, la solidarietà, le campagne d'informazione e sensibilizzazione, la mobilitazione della società civile, le vertenze, l'approccio scientifico, il radicamento sul territorio: questi sono gli strumenti utilizzati dal dipartimento con l'intento di incidere positivamente sui processi di globalizzazione in atto.

"Co-operare", nel senso di stabilire contatti, creare occasioni d'incontro, aprire canali di comunicazione e di ricerca, costruire reti di alleanze che valorizzino i saperi e le esperienze di tutti gli attori coinvolti, moltiplicando l'impatto dei processi di eco-sviluppo locali.

Una cooperazione dal basso, originata da un confronto alla pari fra omologhi del nord e del sud del mondo, con lo scopo di sostenere le comunità locali e fornire loro gli strumenti e le risorse per capire il presente e progettare il futuro, partendo dalla loro storia, dalle risorse della loro terra e valorizzando le loro identità; una strutturata che funga da sostegno ai processi locali e non si configuri come una esportazione di modelli del nord del mondo.

Modus operandi: ambientalismo scientifico ed educazione allo sviluppo e alla globalità

Dall'accoglienza dei bambini di Chernobyl, realizzata dai 120 gruppi locali di Legambiente Solidarietà, ai progetti di cooperazione in Africa, America Latina ed Europa dell'est messi in campo dal Nazionale e dai Circoli locali, il modus operandi è quello che da sempre qualifica Legambiente: cittadinanza attiva e ambientalismo scientifico, con il fine di trovare insieme alle realtà locali le soluzioni tecnicamente e socialmente più adeguate.

La sempre maggiore integrazione delle politiche di cooperazione con le politiche settoriali globali, Europee e Nazionali, (che comprendono politiche agricole, energetiche, commerciali, le direttrici di sviluppo economico...) e la presenza di fenomeni in continua evoluzione, (come l'annessione dei nuovi paesi all'UE, lo sviluppo mercato delle emissioni...) ci chiamano ad intervenire sulle tematiche più significative e rilevanti per Legambiente - come l'acqua, gli OGM, l'agricoltura sostenibile, le energie rinnovabili, l'allargamento dell'UE, le questioni delicate legate all'intero Bacino del Mediterraneo - pianificando, allo stesso tempo, azioni che mirino a sensibilizzare e creare consapevolezza critica nei cittadini del nord sulle tematiche dello sviluppo, della globalità e dei modelli economici dominanti.

Comitati regionali
Direzione Nazionale
Via Salaria 403 - 00199 Roma (RM)
Tel.: 06 86268 1
Fax: 06 86 21 84 74
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambiente.it
Ufficio Nazionale Milano
Via G. Vida 7 - 20127 Milano (MI)
Tel.: 02 454 75 777
Fax: 02 454 75 776
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Festambiente
Località Enaoli - 58010 Rispescia (GR)
Tel.: 0564 48 771
Fax: 0564 48 77 40
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.festambiente.it
Legambiente Abruzzo
Via del Santuario 160 - 65125 Pescara (PE)
Tel.: 085 41 52 645
Fax: 085 41 52 645
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambienteabruzzo.it
Legambiente Alto Adige
c/o Silvia Forti
Via Rio Molino 10 - 39100 Bolzano (BZ)
Tel.: 3484998582
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientebz.org
Legambiente Basilicata
Viale Firenze 60/c - 85100 Potenza (PZ)
Tel.: 0971 441541 - 444176
Fax: 0971 46699
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientebasilicata.it
Legambiente Calabria
Via Pio XI dir. privata n 27 - 89133 Reggio Calabria (RC)
Tel.: 0965 591949 - 348.2257968
Fax: 0965 811142
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientecalabria.org
Legambiente Campania
Via Miroballo al Pendino 30 - 80138 Napoli (NA)
Tel.: 081 26 18 90
Fax: 081 26 15 42
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambiente.campania.it
Legambiente Emilia Romagna
Piazza XX Settembre 7 (Porta Galliera) - 40121 Bologna (BO)
Tel.: 051.24.13.24
Fax: 051 42 10 514
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambienteonline.it
Legambiente Friuli Venezia Giulia
Via Marinoni 15 (int.8) - 33100 Udine (UD)
Tel.: 0432 29.54.83
Fax: 0432 29.54.83
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambiente.fvg.it
Legambiente Lazio
Viale Regina Margherita 157 - 00198 Roma (RM)
Tel.: 06 85 35 80 77 - 06 85 35 80 51
Fax: 06 85 35 54 95
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientelazio.it
Legambiente Liguria
Via Caffa 3/5b - 16129 Genova (GE)
Tel.: 010.31.91.68
Fax: 010.31.91.68
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambienteliguria.org
Legambiente Lombardia
Via Mercadante 4 - 20124 Milano (MI)
Tel.: 0287386480
Fax: 0287386487
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambiente.org
Legambiente Marche
Via V.Veneto 11 - 60122 Ancona (AN)
Tel.: 071 20 08 52
Fax: 071 20 08 52
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientemarche.org
Legambiente Molise
Piazza Venezia snc (Fontana Nuova) - 86100 Campobasso (CB)
Tel.: 0874/98365
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta
Via Thouar 8 - 10149 Torino (TO)
Tel.: 011 22 15 851
Fax: 011 21 00 01
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientepiemonte.it
Legambiente Puglia
Via Andrea da Bari 12 - 70122 Bari (BA)
Tel.: 080 52 12 083
Fax: 080 52 12 083
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientepuglia.it
Legambiente Sardegna
Via Nuoro 43 - 09125 Cagliari (CA)
Tel.: 070 65 97 40
Fax: 070 65 97 40
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientesardegna.com
Legambiente Sicilia
Via Tripoli 3 - 90138 Palermo (PA)
Tel.: 091 30 16 63
Fax: 091 62 64 139
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientesicilia.com
Legambiente Toscana
Via Orsini 44 - 50126 Firenze (FI)
Tel.: 055 68 10 330
Fax: 055 68 11 620
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientetoscana.it
Legambiente Trentino
Via Oss Mazzurana 54 - 38100 Trento (TN)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambientetrento.it
Legambiente Umbria
Via della Viola 1 - 06122 Perugia (PG)
Tel.: 075 57 21 021
Fax: 075 57 22 083
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambienteumbria.it
Legambiente Veneto
Corso del Popolo 276 - 45100 Rovigo (RO)
Tel.: 0425 27 520
Fax: 0425 28 072
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.legambienteveneto.it

L'ambientalismo scientifico è sempre stato uno dei tratti caratteristici e distintivi di Legambiente. Questa impronta "genetica", fatta della scelta di fondare ogni iniziativa per la difesa dell'ambiente su una solida base di dati scientifici e di accompagnare tutti i "no" con l'indicazione di alternative concrete, realistiche, praticabili, è visibile nelle origini stesse della nostra associazione.

Molti dei fondatori di Legambiente - da Gianni Mattioli a Laura Conti, da Marcello Cini a Massimo Scalia - venivano infatti dal mondo delle competenze tecnico-scientifiche: erano i fisici protagonisti della battaglia contro il nucleare, i medici che lanciavano i primi allarmi sui rischi per la salute provocati dallo smog e da molte produzioni industriali, i biologi che accendevano i riflettori sul problema dell'inquinamento di mari e fiumi. Il Comitato Scientifico di Legambiente è stato il mezzo per dare forza e concretezza a questa idea d'ambientalismo, che affonda le sue radici nella critica contro il "mito" della neutralità della scienza e guarda alle competenze tecnico-scientifiche come ad una risorsa decisiva nella battaglia per uno sviluppo fondato sulla tutela e valorizzazione della qualità ambientale.

Il nuovo Comitato Scientifico rilancia la sfida e riflette, al tempo stesso, l'originalità del cammino compiuto in questi anni da Legambiente: ne fanno parte, naturalmente, molti dei protagonisti della storia della nostra associazione, e quanti hanno contribuito ad aprire il mondo tecnico-scientifico al punto di vista ambientale; ma nella ricchezza e diversità della sua articolazione esso testimonia anche l'apertura di Legambiente a nuovi temi e nuovi intertlocutori, dal mondo della scuola e della formazione a quello dei beni culturali. Questo nuovo Comitato Scientifico avrà diversi scopi: garantire a Legambiente il sostegno e la consulenza di voci autorevoli del mondo tecnico-scientifico; accrescere la legittimazione esterna dell'associazione; produrre studi su argomenti specifici, possibilmente "di frontiera" per la stessa cultura ambientalista. Sarà un luogo di discussione, di elaborazione e di proposta; un ausilio importante nel nostro sforzo per "incrociare" l'ambientalismo con gli altri grandi bisogni e saperi della nostra epoca; lo strumento per tenere Legambiente in rete con il mondo tecnico-scientifico, per influenzarlo ed esserne influenzata.

 

Riunione settimanale dei soci, ogni mercoledi a partire dalle ore 18.30 presso la nuova sede che è a Ragusa in via Umberto Giordano 53.

In primo piano

In questa sezione, che vi suggeriamo di visitare spesso, sono disponibili le notizie e le segnalazioni prioritarie.

Continua...

Statistiche

N. totale visitatori
872573
Vai all'inizio della pagina